Home Comunicati Discorso della Comunità alla manifestazione di Solidarietà del 13 novembre

Discorso della Comunità alla manifestazione di Solidarietà del 13 novembre

1428
0
SHARE

Assalam ‘alaykum – Pace su tutti voi

Nel nome di Allah il Clementissimo il Misericordioso

Con queste parole inizia ogni credente musulmano la sua giornata ed è subito chiaro che invocando il Clementissimo ed il Misericordioso non può commettere nei Suoi nomi degli atti di aggressione e di ingiustizia.

Per questo ci troviamo nuovamente sconcertati da ciò che è accaduto in questi giorni difficili nel cuore dell’Europa. Persone disumane, che inneggiando ad un Dio che si chiama Assalam (La Pace), violentano l’umanità.

Ciò che è successo ieri a Parigi è un attacco alle nostre case e alle nostre città, e non permetteremo che questo possa continuare. Chiunque minacci la nostra Pace, la nostra stabilità e la nostra sicurezza ci troverà in prima fila, noi piacentini, italiani ed europei che si opporranno alla violenza e alle aggressioni.

La Comunità Islamica Italiana e Piacentina con le sue istituzioni si sono sempre adoperate affinché queste violenze possano essere emarginate e fermate.

Tuttavia non nascondiamo la nostra preoccupazione di un ulteriore ritorsione mediatica e fisica che più volete si sono verificate in queste occasioni contro i luoghi di raduno della nostra Comunità e contro i musulmani. Per questo invitiamo tutta la cittadinanza a essere coesa e compatta a respingere insieme sia le violenze e le aggressioni, che ogni forma di inneggio e strumentalizzazione nei confronti dell’Islam.

Differentemente a quanto viene propagandato e strumentalizzato in questi momenti difficili, i Centri Islamici e le Moschee del nostro paese non sono mai stati luoghi fertili per questi personaggi e mai lo saranno. Essi si tengono ben lontani dai nostri centri che invece mantengono intatti gli insegnamenti originari dell’Islam che dal tempo del Profeta Muhammad – Pace e benedizione su di lui – ci sono stati tramandati attraverso le generazioni.

La nostra Città è un evidente esempio di come cittadini piacentini di fede musulmana siano perfettamente attivi nella vita sociale e civile della Città e che da anni ormai portano avanti il dialogo interreligioso e la cultura della misericordia.

Rileviamo quindi la necessità di unità e coesione nei confronti di qualsiasi minaccia e invitiamo tutti a pregare per le vittime di questi e tutti gli attentati rivolti ad innocenti inermi.

Infine, come Comunità religiosa, esprimiamo la nostra vicinanza con le famiglie delle vittime e la nostra solidarietà con il popolo francese.

“Allahu Akbar”, Dio è più grande … “Allahu Akbar”, Dio è più grande di tutte le ingiustizie e i massacri svolti da questi criminali. Così noi rispondiamo ai loro strilli.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here