Home News Comunità Islamica Italiana Hajar Nafidi la studentessa piacentina da 100 centesimi

Hajar Nafidi la studentessa piacentina da 100 centesimi

2570
0
SHARE

E’ stato proficuo l’incontro con Hajar Nafidi, la studentessa piacentina di origini marocchine che ha suscitato l’interesse dei media per aver conseguito la maturità in un liceo scientifico piacentino ottenendo il massimo dei voti. L’incontro si è svolto grazie all’invito della Comunità Islamica di Piacenza per poter conoscere più da vicino questa ragazza e per poter farle conoscere il Centro e le sue attività.

Sia Hajar che la famiglia sono rimasti colpiti dal Centro della Comunità e dalle attività che svolge, sopratutto quelle rivolte ai giovani. Da qui l’invito dei dirigenti del centro per poter contribuire nelle attività giovanili per motivare maggiormente i giovani e incentivarli a migliorarsi.

Hajar si esprime nell’intervista condotta durante l’incontro dal canale Youtube della Comunità, Piacenza Muslims, facendosi conoscere e svelando alcuni lati del suo carattere. Afferma infatti che il suo andamento scolastico è spinto dalla sua vocazione di diventare un medico per poter aiutare chi soffre. Lancia quindi  un appello a tutti giovani a porsi un obiettivo nella vita e a sacrificarsi per raggiungerlo.

Anche il padre si dice molto soddisfatto soprattutto dalla sua educazione religiosa, ricordando che a quattordici anni, ha spontaneamente scelto di indossare il hijab (velo).

Per il suo essere musulmana ed indossare il hijab afferma che non ha mai riscontrato problemi, e che contrariamente, lo ha aiutata a rafforzare il legame con l’esterno e con i suoi compagni che hanno compreso appieno il senso della sua scelta.

Curiosa è stata anche la scelta della sua tesina che si è concentrata sullo svelare la falsa appartenenza della cultura del terrorismo all’Islam.

La Comunità Islamica si augura che Hajar e tutti i giovani volenterosi come lei possano contribuire anche nel lavoro della loro Comunità di appartenenza religiosa oltre a quella cittadina. L’invito quindi rimane aperto per lei e la sua famiglia.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here